• 9 dicembre  2017 – 4 febbraio PROROGATA al 4 marzo 2018
    CENTRO ARTI VISIVE PESCHERIA – PESARO
    QUALSIASITÀ
    Cesare Ballardini – Cesare Fabbri – Jonathan Frantini – Marcello Galvani – Guido Guidi – Francesco Neri – Luca Nostri

    A cura di Alessandro Dandini de Sylva

    Sabato 10 febbraio alla Biblioteca San Giovanni, in programma tavola rotonda “Dietro casa. Indagini in Emilia-Romagna dal 1983 a oggi” con i fotografi protagonisti della mostra.

    In corso da sabato 9 dicembre, la mostra fotografica “Qualsiasità” curata da Alessandro Dandini de Sylvaha in Pescheria, è visitabile con proroga fino al 4 marzo.

    Parte così il calendario 2017/18 delle attività della ‘nuova’ Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive; la scelta della fotografia – linguaggio universale e ‘democratico’ – conferma in pieno la mission della Fondazione, nata con l’idea ferma di parlare ad un pubblico vasto ed eterogeneo e di aprirsi alle eccellenze artistiche nazionali e internazionali attraverso il dialogo con soggetti diversi.

    Il progetto è dedicato alla ricerca fotografica di Guido Guidi e ad una nuova generazione di artisti testimoni della sua particolare attitudine: nei primi anni ottanta del novecento, Guidi avvia un’esplorazione del paesaggio tra Emilia Romagna e Veneto in perfetta continuità con l’esperienza del cinema neorealista. Il titolo scelto è infatti liberamente ispirato ad una citazione di Cesare Zavattini, voce del Neorealismo italiano. Il pubblico potrà ammirare più di novanta fotografie di Cesare Ballardini, Cesare Fabbri, Jonathan Frantini, Marcello Galvani, Guido Guidi, Francesco Neri, Luca Nostri.

    Qualsiasità è una produzione della Fondazione Malaspina di Ascoli Piceno – piattaforma sperimentale per la ricerca sulla fotografia contemporanea fondata nel 2016 – che in questo momento sta restaurando la sua sede (un palazzo storico del Cinquecento) danneggiata dal terremoto dello scorso anno.

    La mostra torna in Italia dopo una prima tappa internazionale a Londra all’Istituto Italiano di Cultura, dove era stata selezionata nel programma ufficiale di Photo London.

    L’appuntamento di Pesaro offre un percorso espositivo ampliato che si arricchisce, per l’occasione, con fotografie inedite degli anni ’80 di Guido Guidi.

    Inaugurazione sabato 9 dicembre h 18.30

    9 dicembre 2017 – 4 febbraio PROROGATA al 4 marzo 2018
    CENTRO ARTI VISIVE PESCHERIA , Corso XI settembre 184, Pesaro
    QUALSIASITÀ
    Cesare Ballardini – Cesare Fabbri – Jonathan Frantini – Marcello Galvani – Guido Guidi – Francesco Neri – Luca Nostri
    a cura di Alessandro Dandini de Sylva

    Orari
    Venerdì, sabato, domenica e festivi h 16-19, chiuso 25 dicembre e 1 gennaio
    Ingresso con Card Pesaro Cult
    Info T 0721 387541 info@centroartivisivepescheria.it
    www.centroartivisivepescheria.it

    Dietro casa. Indagini in Emilia-Romagna dal 1983 a oggi
    In occasione della mostra ‘Qualsiasità’ prorogata fino al 4 marzo alla Fondazione Pescheria Centro Arti Visive di Pesaro, sabato 10 febbraio alle 17.30 la Biblioteca San Giovanni ospita un incontro con gli autori e il curatore del progetto espositivo per approfondire il ruolo del loro lavoro in relazione alle tematiche del territorio e della sua trasformazione.
    Intorno alla figura di Guido Guidi e a partire dalla seconda metà degli anni Ottanta, diversi autori e realtà come Linea di Confine, Lugo Land e Osservatorio Fotografico hanno realizzato o coordinato indagini fotografiche con lo scopo di costruire un archivio visivo contemporaneo sul territorio dell’Emilia-Romagna. Una pratica di osservazione e riflessione critica e artistica attorno al territorio alla quale sono state spesso associate la produzione di mostre, residenze d’artista, attività didattiche e pubblicazioni.
    Intervengono Guido Guidi (fotografo, docente all’Università IUAV di Venezia), Cesare Ballardini (fotografo), Cesare Fabbri (fotografo, curatore di Osservatorio Fotografico), Jonathan Frantini (fotografo), Marcello Galvani (fotografo), William Guerrieri (fotografo, coordinatore di Linea di Confine), Francesco Neri (fotografo), Luca Nostri (fotografo, editore e curatore di Lugo Land) in conversazione con Alessandro Dandini de Sylva (fotografo, curatore e direttore della Fondazione Malaspina). A seguire visita guidata della mostra ‘Qualsiasità’ insieme ad autori e curatore.
    Saranno presenti gli editori Linea di Confine, Lugo Land, Osservatorio Fotografico con le loro pubblicazioni.
    Organizzato da Fondazione Pescheria Centro Arti Visive (Pesaro) in collaborazione con Fondazione Malaspina (Ascoli Piceno)

    Sabato 10 febbraio 2018
    Biblioteca San Giovanni > h 17.30
    Ingresso libero

     

Questo sito utilizza cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi