• Prorogata fino a gennaio la mostra “NOI. Non erano solo canzonette”

  • Visto il grande successo di pubblico registrato fino ad oggi, il Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo annunciano la proroga della mostra “NOI. Non erano solo canzonette” che si potrà visitare fino al 10 gennaio 2021 a Palazzo Mosca – Musei Civici e al Museo Nazionale Rossini.

    Dopo l’estate l‘evento abbraccia così la Festa della Musica Unesco e l’edizione speciale del Rossini Opera Festival a novembre oltre ad essere protagonista del Natale pesarese e meta turistica durante le festività.

    Un progetto espositivo emozionante e di grande qualità, accolto da Pesaro Città Creativa Unesco della Musica, che grazie al connubio di immagini e atmosfere musicali indimenticabili, sta riscuotendo interesse, curiosità e feedback alquanto positivi. Aperta dal 12 luglio ha accolto visitatori provenienti dal territorio e turisti da fuori regione arrivati in città per le vacanze estive. Molto partecipate anche le visite guidate organizzate nelle due sedi in diverse occasioni: dal “San Pietrino Summer Street” in piazza Mosca alle “Soirées musicales” al Museo Nazionale Rossini fino alle settembrine Giornate Europee del Patrimonio 2020. Appuntamenti che sono stati sempre sold out nonostante le dovute limitazioni nel rispetto delle norme sanitarie anti Covid.

    In un momento di incertezza come quello attuale si sente ancor più la necessità di guardare alla storia. La mostra “NOI” accoglie uno spaccato importante, una grande rappresentazione della storia italiana recente dal 1958 al 1982 e lo fa con un evento a 360 gradi che racconta venticinque anni rivoluzionari sotto tutti gli aspetti, sociali, etici, economici. Protagonista la “musica d’autore” strumento di esplorazione e interpretazione di quelle grandi trasformazioni perché ha saputo parlarne il linguaggio, descriverne i fatti, respirarne il clima e restituirne le emozioni.

    Patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e dalla Regione Marche, oltre che da FIMI, RAI, SCF e SIAE, la mostra è prodotta da Bibibus Events ed è a cura di Gianpaolo Brusini, Giovanni De Luna, Lucio Salvini, con la partecipazione di Fabri Fibra, Marco Tullio Giordana, Vittorio Nocenzi, Giorgio Olmoti e Omar Pedrini, a garantirne il rigore storico/scientifico, l’alta valenza culturale e la forte impronta didattico/educativa.

    Info T 0721 387 541 pesaro@sistemamuseo.it

Questo sito utilizza cookies. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi